Schengen. 6 eurodeputati sloveni contro l’ingresso della Croazia

Foto: Dusko Marusic/PIXSELL

Sei eurodeputati sloveni (su otto), due a testa per PPE, socialisti-democratici, e del raggruppamento misto Renew Europe hanno firmato una “lettera aperta” rivolta alle autorità UE attuali e a quelle future in cui lamentano perplessità sulla preparazione tecnica e in generale contro l’ingresso della Croazia nella zona Schengen, decisione che dopo due rinvii è attesa il 22 ottobre.
Le riserve da parte della pattuglia slovena riguarda le capacità tecniche della Croazia da una parte e una questione di principio in base dall’altra secondo la quale a decidere non dovrebbe essere la Commissione Juncker “uscente”, ma il nuovo team di Ursula von der Leyen che assume l’incarico il primo novembre. Si tratta delle solite scaramucce sull’asse Lubiana-Zagabria e di un modo per fare pressione affinchè la decisione subisca un ulteriore rinvio. Visto l’esiguo numero di eurodeputati coinvolti, in casa croata all’iniziativa hanno risposto con un sorriso.

Facebook Commenti