Scandalo nell’Aeronautica militare. Coinvolto anche l’ex vicesindaco di Zara

Un elicottero dell'Aeronautica militare. Foto: Kristina Stedul Fabac/PIXSELL

Si allarga lo scandalo che ha visto coinvolti tre appartenenti all’Aeronautica militare. Sono emersi nuovi dettagli che vengono riportati dal portale index.hr il quale apprende da fonti bene informate i nomi dei protagonisti della vicenda. Tra questi vi sarebbe pure l’ex vicesindaco di Zara, Ivica Vlakić. Ecco i nomi degli altri: Ivan Krizman (soprannominato il Top Gun croato), Zdenko Košutić e Domagoj Nekić (i tre piloti dell’Aeronautica militare). Le indagini riguardano pure due civili Mišel Pavlović e Mladen Bencun.
Ricorderemo che i tre piloti di stanza nella base aerea di Zemunik, nei pressi di Zara, sono finiti sotto indagine sia della polizia civile che di quella militare perché trasportavano un contrabbandiere di armi con gli elicotteri dell’Aeronautica militare. Quest’ultimo, che già in passato ha fatto i conti con le forze dell’ordine, ha superato tutti i controlli perché veniva travestito, ossia i tre militari gli avevano assicurato anche una tuta da pilota dell’Aviazione militare croata. I tre piloti, che sono degli esperti istruttori di volo, sono stati “pizzicati” durante un volo ordinario sopra il monte Velebit, nell’entroterra dalmata. Ora rischiano la Corte marziale e di essere espulsi con disonore dalle Forze armate. Il contrabbandiere, invece, è già stato scarcerato e gira libero anche se il giudice istruttore di Zara gli ha comminato alcune misure precauzionali.

Facebook Commenti