Sampierini e trasporti. Le risposte di Lussinpiccolo

San Pietro dei Nembi (Ilovik). Foto: Goran Kovacic/PIXSELL

In seguito alla chiusura provvisoria della linea marittima San Pietro dei Nembi (Ilovik) – Mrtvaška e il malcontento della popolazione isolana dimostrata specialmente in questi ultimi giorni, il sindaco di Lussinpiccolo, Ana Kučić ha rilasciato una dichiarazione tramite il suo ufficio. Nella dichiarazione si esprime la consapevolezza per il disagio avvenuto con il divieto d’approdo al porticciolo di Mrtvaška e il desiderio di aiutare la popolazione con i mezzi a disposizione.
Innanzitutto la Città di Lussinpiccolo ha deciso di finanziare si presta le spese aggiuntive alle quali va incontro l’azienda marittima privata, che ora dovrà attraccare in uno dei porti più lontani dell’isola di Lussino. I porti proposti del Ministero del Mare, Traffico e Infrastruttura e sono quello Lussinpiccolo, di Lussingrande, nonché i porticcioli di Cigale e di San Martino. Inoltre la Città di Lussinpiccolo si appresta a designare un numero di posti parcheggio necessario alle automobili dei Sampierini e una navetta nel caso che il porto d’attracco per i passeggeri non sia a Lussinpiccolo. Per quanto riguarda il trasporto giornaliero dell’insegnante della scuola elementare di San Pietro da Lussinpiccolo e quello degli alunni della scuola media superiore da San Pietro a Lussinpiccolo, la Città si prenderà carico di assicurarlo a secondo delle esigenze e in collaborazione con il Comitato di quartiere.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.