Ritardi dei vaccini. «Plenković: «Non faremo come l’Italia»

andrej pelnkovic
Il premier Andrej Plenković. Foto: Jurica Galoic/PIXSELL

“Quello che sta succedendo attorno ai vaccini livello mondiale mi sembra come un furto”. Lo ha dichiarato il premier Andrej Plenković durante una conferenza stampa convocata questa mattina. “Le case farmaceutiche non hanno rispettato i patti sui tempi e sulle dosi dei vaccini, però la Croazia sta ancora valutando i passi nei confronti dei produttori, perché una volta quando si decide di prendere alcune mosse è difficile tornare indietro”. Comunque, ha ribadito il primo ministro, “non stiamo pensando, come l’Italia, di adire da soli alle vie legali. Agiremo di concerto con la Commissione europea”.
Parlando dell’emergenza sanitaria, Plenković ha sottolineato che “la situazione nel Paese sta migliorando, però non possiamo affermare di aver preso il Covid per le corna. Molti Paesi Ue hanno ulteriormente rafforzato le misure restrittive per paura delle nuove varianti del virus”.

Facebook Commenti