Riaperture. Božinović: «E’ troppo presto, siamo in pieno inverno»

Il capo della task force nazionale antiCovid Davor Božinović

“Gli epidemiologi suggeriscono che le misure siano allentate prima nello sport e nell’istruzione, seguite dall’economia e da altre attività”, ha detto Davro Božinović, capo della task force nazionale nel corso del consueto punto stampa del venerdì. Le attuali misure saranno resteranno in vigore fino al 15 febbraio.
“Siamo ancora in inverno: se la temperatura fosse di 24 gradi invece che degli attuali 4 gradi, i tavolini dei bar all/aperto sarebbero sicuramente in funzione”, ha detto Božinović, sottolineando che “l’obiettivo è non fare del male a nessuno, ma non ritrovarsi nella situazione di novembre, quando le nostre capacità ospedaliere sono state sull’orlo della resistenza”.
Il direttore dell’Istituto croato di sanità pubblica (HZJZ), Krunoslav Capak, ha affermato che nei primi cinque giorni di questa settimana abbiamo avuto 2.619 nuovi casi e la scorsa settimana 3.015, quindi stiamo registrando un calo del 13 p.c., con un’ulteriore tendenza al ribasso. La task force ha segnalato infine che le misure antiCovid sono efficaci contro l’influenza: nessun caso è stato registrato finora in Croazia.

Facebook Commenti