Raffineria di Fiume. Investimento da oltre mezzo miliardo di euro

Si tratta del più grande progetto d'investimento individuale nella storia della compagnia petrolifera in Croazia

La Raffineria di Urinj, vicino a Fiume. Foto Goran Kovačić/PIXSELL

Sándor Fasimon, presidente della direzione dell’INA ha annunciato investimenti nella raffineria di Fiume per un valore di 4 miliardi di kune (550 milioni di euro circa).
E’ un investimento che ha valore doppio rispetto alla realizzazione del Ponte di Sabbioncello (Pelješac), è stato rilevato in sede di conferenza stampa. Gli investimenti riguardano macchinari per la lavorazione dei residui pesanti che garantiranno una crescita della produzione di carburante e una diminuzione al tempo stesso delle emissioni di biossido di carbonio e altri gas dannosi per l’ambiente. “Siamo felici e ci sono buoni motivi per festeggiare” ha concluso Fasimon.
Si tratta del più grande progetto d’investimento individuale nella storia della compagnia petrolifera in Croazia. Joszef Molnar, vicepresidente del comitato di vigilanza della INA e Ceo della MOL Group, ha voluto ringraziare tutti coloro che hanno partecipato ai preparativi di questo progetto.  Tomislav Ćorić, ministro dell’Ambiente  e delle Politiche energetiche ritiene che si tratti del più bel regalo di Natale per il settore energetico croato.

Facebook Commenti