Quarnero e Gorski kotar: salgono ricoveri e terapie intensive

0
Quarnero e Gorski kotar: salgono ricoveri e terapie intensive
Infermiere davanti a uno dei centri Covid dell'Ospedale di Fiume. Foto Roni Brmalj

Stando al bollettino della Task force della Protezione civile regionale diffuso oggi, 7 novembre, nel Quarnero e Gorski kotar i neocontagiati registrati nelle passate 24 ore sono 377 a fronte di 1.446 tamponi eseguiti. Il tasso di positività è del 26,07 per cento. La maggior parte dei neoinfetti (247) proviene da Fiume e dal suo circondario, 37 dall’isola di Veglia, 33 da quella di Arbe, 25 da Crikvenica e Novi Vinodolski, 18 dall’isola di Lussino, 12 dall’area liburnica e 5 dal Gorski kotar.
Dal Centro clinico-ospedaliero di Fiume hanno fatto sapere che nel corso della giornata di ieri 4 pazienti hanno perso la battaglia contro il Covid-19. Sono complessivamente 68 le vittime del coronavirus nella Regione litoraneo-montana dallo scoppio della pandemia, di cui 16 erano vaccinate. Al CCO di Fiume si trovano in cura 122 malati, 8 più di ieri, e tra questi vi sono 16 persone (+2) che necessitano del respiratore.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display