Quarnero e Gorski kotar: Misure più restrittive dal 19 novembre

La Task force della Protezione civile della Regione litoraneo-montana ha inviato all’Unità di crisi della Protezione civile nazionale la proposta relativa all’introduzione di misure più restrittive per combattere la diffusione del Covid-19 nel Quarnero e Gorski kotar. Tale proposta è stata accettata con le nuove misure che entreranno in vigore il 19 novembre. Sarà così fino al 4 dicembre. Pertanto agli eventi pubblici potranno partecipare al massimo 30 persone, vengono sospesi i programmi artistico-culturali realizzati da società amatoriali; limite di 50 persone per spettacoli vari e proiezioni cinematografiche; si raccomanda di evitare feste in famiglia (qualora dovessero tenersi di farvi partecipare i membri di soli due nuclei familiari). I ristoratori dovranno affiggere un cartello all’entrata nel locale con su scritto il numero massimo di persone ammesse contemporaneamente nel bar o ristorante nel rispetto delle raccomandazioni dell’Istituto croato per la salute pubblica. Inoltre i datori di lavoro dovranno assicurare che tra i dipendenti ci siano due metri di distanza negli spazi chiusi e dovranno provvedere ad arieggiare le stanze in cui soggiornano i dipendenti. Agli operatori sanitari, al personale di asili e ai dipendenti di istituzioni sociali viene consigliato di non partecipare ad eventi molto affollati; si propone l’introduzione delle lezioni a distanza per gli studenti universitari mentre le ore di pratica si potranno tenere in sede rispettando le misure antiepidemiologiche.

Facebook Commenti