Regione litoraneo-montana: 100 contagiati a scuola

Il direttore dell'Istituto regionale per la salute pubblica, Vladimir Mićović. Foto Željko Jerneić

Se Sparta piange, Atene non ride. In Istria sono 82 gli alunni contagiati dall’inizio dell’anno scolastico il 3 stetembre, mentre nella Regione litoraneo-montana sono 100 i ragazzi che hanno contratto il Covid. Lo ha reso noto Vladimir Mićović, direttore dell’Istituto regionale per la salute pubblica. “Per questo motivo quasi 400 alunni sono in isolamento”. A detta di Mićović lo stato di salute degli allievi non desta preoccupazione, però “si tratta di persone che vivono in famiglia di cui fanno parte genitori e nonni, tra cui molti non vaccinati. Ed è questo il vero motivo di preoccupazione”.
Il direttore dell’Istituto regionale è anche preoccupato dal numero di persone attaccate al respiratore. Ogni terzo paziente che viene ricoverato in ospedale finisce nel reparto di terapia intensiva, e ciò sta a dimostrare che la variante Delta è molto aggressiva”. Ricorderemo che lunedì 20 settembre, al Centro clinico ospedaliero di Fiume si trovavano 30 persone, di cui 10 in terapia intensiva.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.