Psicologia. In Croazia uno su cinque con disturbi dopo la crisi sanitaria

Restano ancora tutte da vedere le conseguenze emozionali nei cittadini croati causate dall’emergenza sanitaria. Finora un cittadino su cinque ha dimostrato di soffrire di depressione, stress, ansia a causa della crisi causata dal Covid-19 e dal periodo di quarantena. È il risultato di un sondaggio condotto dal Dipartimento di Psicologia della Facoltà di Filosofia di Zagabria, su un campione di 3.500 intervistati, adulti di tutte le fasce d’età. I dettagli di tale ricerca saranno presentati giovedì. Così, a causa del coronavirus e degli aspetti che ne sono conseguiti, sono da includere le conseguenze psicologiche ed economiche associate del semi-isolamento in cui i cittadini si sono trovati. I disturbi psicologici si sono evidenziati nel 25% degli intervistati, mentre il 40% dei cittadini che aveva alcuni disturbi mentali è peggiorato.

Facebook Commenti