Pressioni sui tribunali. Si dimette il presidente del board RBA Müller

Una filiale della Raiffeisen bank in Croazia. Foto Ivo Cagalj/PIXSELL

Il presidente del board della Raiffeisen bank ha rassegnato le dimissioni dall’incarico dopo lo scandalo in seguito all’affaire scoperta dal sito d’informazione Index. Su richiesta personale Michael Müller, ha rassegnato dimissioni irrevocabili dalla poltrona di presidente della direzione dell’istituto bancario austriaco.
La mossa è dovuta alla percezione negativa in seno all’opinione pubblica dopo che è stato scoperto che RBA aveva scelto delle agenzie di pubbliche relazioni per effetuare pressioni tramite la comunicazione mediatica sul Tribunale costituzionale croato e sui tribunali in genere, il tutto legato al “caso” dei mutui in franchi svizzeri. RBA ha cercato di giustificarsi affermando che le ‘”pressioni'” non si riferivano a metodi previsti in ambiti della legge.

Facebook Commenti