Il premier si congratula con Fiume Cec 2020 e giustifica la sua assenza

Il premier Plenković durante l'odierna sessione del governo. Foto: Marko Lukunic/PIXSELL

Durante l’odierna sessione del governo, il premier Andrej Plenković ha voluto giustificarsi in merito alla sua mancata partecipazione all’apertura ufficiale di Fiume Capitale europea della Cultura 2020, avutasi il primo febbraio scorso. Infatti, erano stati in molti a criticare l’assenza delle massime autorità della Croazia. All’inaugurazione non era venuta neppure Kolinda Grabar-Kitarović, la Presidente della Repubblica uscente, che il 18 febbraio lascerà il posto a Zoran Milnaović.
Ebbene, oggi Plenković ha voluto congratularsi con Fiume per l’ambito titolo e ha aggiunto di non essere stato presente alla cerimonia in quanto era in viaggio. Quel giorno, infatti, il premier si trovava in Portogallo per prendere parte al summit Amici della Coesione.
“Ho letto tanti commenti bizzarri sulla mia mancata partecipazione all’evento. Non dimentichiamo che negli ultimi anni il governo ha supportato finanziariamente l’organizzazione del mega progetto. E poi alla cerimonia d’apertura erano presenti numerosi ministri e il mio consigliere Zvonko Kusić”, ha detto Plenković aggiungendo come nei prossimi mesi Fiume e la Regione litoraneo-montana ospiteranno numerose attività culturali e che sicuramente vi prenderà parte ad alcune. “Basta con le speculazioni in merito a questo importante evento”, ha concluso Plenković.

Facebook Commenti