Prato. Tre pregiudicati (un croato e due serbi) fermati a Mezzana

Sead Kadrić (40) di Kostrena, alle porte di Fiume e due serbi Ilija Drobnjak (38) e Željko Petronijević (41) sono stati arrestati a Mezzana in provincia di Prato. Bloccati su un’auto rubata, nella colluttazione con un cacciavite hanno ferito due carabinieri. Comunque i tre pregiudicati sono stati ammanettati: secondo gli investigatori si preparavano a compiere furti negli appartamenti di famiglie benestanti.
Un’operazione lampo quella dei carabinieri che ha portato in carcere i tre uomini, tutti domiciliati a Vicenza, ma di fatto senza fissa dimora, comunque già segnalati nei giorni scorsi a Prato e con una fisionomia corrispondente a quella descritta dalle vittime degli ultimi furti in abitazione. I carabinieri si sono mossi dopo aver ricevuto la segnalazione del furto di una macchina, una Ford Galaxy.
La vettura, grazie al sistema satellitare, è stata intercettata a Mezzana. I carabinieri sono arrivati mentre uno dei malviventi, il croato, si stava allontanando alla guida del veicolo seguito da un’altra macchina con a bordo i due complici. Concitate le fasi dell’arresto: il croato, una volta bloccato, non ha esitato a scagliarsi contro due carabinieri e li ha colpiti con un cacciavite procurando a entrambi lesioni al volto e alle mani.

Facebook Commenti