Pola. Il Covid e la Dad tornano alla Smsi «Dante Alighieri»

La sede della Scuola media Superiore italiana Dante Alighieri di Pola

Continua a essere puntata sulle scuole della Regione istriana l’attenzione dell’Istituto di salute pubblica e delle istituzioni locali che si occupano dell’emergenza sanitaria. In pochi giorni sono decine le classi già in quarantena da nord a sud del territorio. E l’elenco è destinato purtroppo ad allungarsi. Soltanto oggi, infatti, altre sei classi – tutte della Scuola media superiore italiana “Dante Alighieri” – si sono aggiunte alla luna lista. Lo ha confermato la preside della “Dante”, Debora Radolović. “Sette alunni e due docenti sono risultati positivi al Covid”, ha detto la responsabile della SMSI che, sentito il parere degli epidemiologici e dell’Unità di crisi della Protezione civile ha deciso di isolare sei intere classi. Ma non soltanto. Per precauzione, sempre da oggi, tutte le classi – escluse le quarte e la 3e – seguono le lezioni a distanza. “La mia paura è che il numero degli alunni aumenti nei prossimi giorni poiché diversi ragazzi hanno lamentato disturbi gastrointestinali”, ha giustificato la sua presa di posizione Debora Radolović, che per quanto riguarda il ritorno alla didattica a distanza ha dichiarato di avere la piena collaborazione di tutto il personale scolastico. Gli alunni della “Dante” dovrebbero fare ritorno tra i banchi il prossimo 5 ottobre.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.