Plenković: «Ristori e vaccinazione? Si può fare. Lo dicono gli esperti»

Il premier Andrej Plenković. Foto Sanjin Strukic/PIXSELL

“Nel mondo circa 4 milioni di persone sono morte a causa del coronavirus, in Croazia più di 8.200. È ovvio che se esiste uno strumento lo userai contro chi ti vuole uccidere. Lo Stato ha assicurato il vaccino contro il Covid. In un giorno solo si potrebbero vaccinare tutti coloro che non lo hanno fatto finora e nell’arco di un paio di settimane si potrebbe raggiungere l’immunità di gregge”. Lo ha dichiarato il premier Andrej Plenković. “I rischi del vaccino sono minimi rispetto a quelli del coronavirus. Le entrate del turismo sono molto importanti. I villeggianti stranieri dopo aver visto quanti cittadini si sono vaccinati possono decidere di andare in vacanza in un altro Paese. Se il governo finora ha dato sostegno ai datori di lavoro in difficoltà, ora spetta ad ognuno di noi dare il proprio contributo”, ha detto ancora il primo ministro aggiungendo di essersi  consultato con eminenti professori di diritto ed esperti di Costituzione in merito ai ristori alle imprese in difficoltà e della possibilità che vengano assegnati soltanto alle aziende i cui dipendenti saranno vaccinati. Ebbene gli esperti hanno detto che lo Stato può ricorrere a questo espediente.

Facebook Commenti