Plenković: «Il vaccino arriverà anche in Croazia: garantisce l’Ue»

Foto: Armin Durgut/PIXSELL

“Il primo vaccino che sarà disponibile verrà subito acquistato dall’Unione europea e la Croazia riceverà una parte delle dosi ordinate”. Lo ha spiegato il premier Andrej Plenković. “L’Ue e, quindi, anche la Croazia, sta giocando su più fronti. Ma se il vaccino antiCovid sarà prodotto da AstraZeneca o dalla Pfizer poco importa: noi siamo pronti per assicurare le dosi necessarie”, ha aggiunto il primo ministro croato, concludendo che “saranno le categorie a rischio e quelle assolutamente necessarie per il funzionamento della via sociale, a essere immunizzate per prima”.

Capak: «Dosi per oltre la metà della popolazione»

“La Croazia si sta preparando seriamente alla vaccinazione contro il coronavirus, sono state riservate per tempo quantità di vaccino per oltre il 50 per cento della popolazione e sono già stati sottoscritti i primi contratti d’acquisto”, ha dichiarato dal canto suo Krunoslav Capak, direttore dell’Istituto nazionale per la salute pubblica (HZJZ). “Abbiamo redatto un piano per l’acquisto del vaccino, ma non è ancora del tutto definito, perché non sappiamo quale sarà il quantitativo che ci verrà consegnato né quando ciò avverrà. Un mese fa abbiamo stipulato il contratto con l’AstraZeneca per l’acquisto di 2,7 milioni di dosi. Inoltre, siamo riusciti ad assicurare 900mila dosi che mancavano per le categorie a rischio e per quelli vitali come gli operatori sanitari dalla Johnson&Johnson, che sta producendo un vaccino molto simile”, ha affermato Capak, aggiungendo che alla Pfizer è stato ordinato un milione di dosi ulteriori, “però non sappiamo quante dosi ci assegnerà l’Ue”.

Facebook Commenti