Plenković: «Ci sono sieri antiCovid a sufficienza. Vaccinati!

Sul fronte dei contagi nelle ultime 24 ore in Croazia si segnalano 468 casi positivi, di cui sette in Istria e dodici nella Regione litoraneo-montana. Si registra anche un decesso. In autoisolamento si trovano complessivamente a livello nazionale 6.472 persone.
In Croazia la campagna vaccinale arranca, anche se non mancano segnali positivi. Come ha sottolineato su Twitter il premier Andrej Plenković, fino ad oggi in Croazia sono state vaccinate con almeno una dose di siero 1.691.778 cittadini, ossia più del 50 p.c. della popolazione adulta. Il premier ha ribadito che il governo ha assicurato dosi a sufficienza per tutti e ha rinnovato pertanto l’appello ai cittadini che sono ancora indecisi a rompere gli indugi e a immunizzarsi.
Soddisfatto anche il direttore dell’Istituto nazionale per la salute pubblica, Krunostav Capak, il quale ha rilevato che ad ogni secondo cittadino adulto è stata somministrata almeno una dose di siero: “Chiunque si sia vaccinato ha contribuito alla salute, alla sicurezza, alla sostenibilità del sistema ospedaliero, al mantenimento dei posti di lavoro e al successo della stagione turistica. I risultati migliori sono stati ottenuti nella Città di Zagabria, dove la prima dose è stata già inoculata al 58 p.c. della popolazione adulta. La percentuale di vaccinati sale con l’aumentare dell’età. Tra le persone con oltre 65 anni il 69 p.c. è stato vaccinato finora con una dose e il 65,1 p.c. con entrambe.

Facebook Commenti