Plenković a Fiume: «Già ora viviamo quasi nella normalità»

Il ministro Oleg Butković, il premier Andrej Plenković e il candidato a presidente della Regione, Gari Cappelli. Foto Roni Brmalj

Il premier Andrej Plenković ha trascorso la mattinata di oggi, sabato 22 maggio, nella Regione litoraneo-montana, a Crikvenica e a Fiume, dove è venuto a dare l’appoggio ai candidati dell’Hdz in vista del ballottaggio del 30 maggio prossimo. Tra questi anche Gari Cappelli, il lussignano che cercherà di destituire il socialdemocratico Zlatko Komadina dall’incarico di presidente della Regione. Davanti a un bar in Corso, Cappelli ha dichiarato che “è giunto il momento di cambiare. Io portò una ventata di freschezza per far ripartire il Quarnero e il Gorski kotar”.
Poi la parola è passata al primo ministro che ha ricordato tutti i progetti portati avanti dal governo Hdz nella Regione litoraneo-montana, “a dimostrazione che Cappelli potrebbe proseguire con successo su questa strada”. Poi Plenković ha parlato dei temi di stretta attualità come la decisione dell’agenzia Fitch di confermare il rating della Croazia. “Siamo riusciti a mantenere la stabilità dell’economia croata. Il rating BBB- significa un indebitamento più leggero dello Stato, delle banche e dei soggetti economici, nonché mutui più convenienti per i cittadini”.
Il discorso è poi scivolato sull’emergenza sanitaria. “Allentare le misure epidemiologiche? Se la situazione dovesse rimanere tale… Però, devo dire che già ora in Croazia si vive quasi come prima della pandemia di Covid”. A detta del premier, “dobbiamo essere bravi a prendere decisioni che manterranno questo trend positivo e che non minacceranno la buona riuscita della stagione turistica”. In questo senso, Plenković ha detto che l’epidemia “sta rallentando notevolmente”, però ha invitato ancora una volta tutti i cittadini a vaccinarsi, “perché i benefici del siero sono molto più grandi degli eventuali rischi”.
Il premier Andrej Plenković, ha incontrato per caso a Fiume il leader dell Partito socialdemocratico (Sdp) Peđa Grbin. Un faccia a faccia trascorso in un clima cordiale e con battute spiritose.

Incontri ravvicinati in Corso: Andrej Plenković saluta il leader dell’Sdp, Peđa Grbin. Foto Roni Brmalj
Un caffè per Plenković in centro a Fiume. foto Roni Brmalj
Bagno di folla per il primo ministro in Corso. Foto Roni Brmalj

Facebook Commenti