Più spazio all’informazione per le etnie

Aleksandar Tolnauer e Alen Tahiri scrivono al premier croato

Aleksandar Tolnauer. Foto Željko Jerneić

Il Consiglio per le minoranze nazionali della Repubblica di Croazia e l’Ufficio per i diritti umani e i diritti delle minoranze nazionali del governo croato non sono soddisfatti dello spazio dedicato dai mass media pubblici alle trasmissioni informative rivolte all’informazione degli appartenenti alle minoranze nazionali. Stando ai dati forniti dal Consiglio e dall’Ufficio nel 2019 la Radiotelevisione pubblica croata (HRT) ha trasmesso complessivamente 5.673 minuti e 13 secondi di contenuti rivolti agli appartenenti alle minoranze nazionali, ossia l’1,079 p.c. Nel 2020 a questi programmi sono stati dedicati complessivamente 5.494 minuti e 14 secondi (1.045 p.c. della programmazione complessiva).
Il 12 luglio scorso il presidente del Consiglio, Aleksandar Tolnauer, e il direttore dell’Ufficio, Alen Tahiri, hanno scritto una lettera al primo ministro Andrej Plenković per esporgli le conclusioni del seminario “I media e le minoranze nazionali nella Repubblica di Croazia – Tutela delle minoranze e ruolo dei media nella democratizzazione della società croata” svoltosi la settimana scorsa a Osijek per sollecitare una collaborazione più assidua dell’Ufficio, del Consiglio e in generale delle istituzioni e dei media minoritari con la direzione e il Consiglio programmatico dell’HRT nel rispetto dei diritti sanciti dalla Legge costituzionale sui diritti della minoranze nazionali e dell’accordo sottoscritto dall’HRT con il governo. Il testo completo della lettera è reperibile cliccando qui.

Facebook Commenti