Petizione online contro il pedaggio sul ponte di Veglia (Krk)

Il ponte di Veglia (Krk). Foto Nel Pavletic/PIXSELL

Al via una petizione online per abolire il pedaggio sul ponte di Veglia (Krk), l’unico in Croazia a pagamento. “Voglio gli stessi diritti”, questo il nome dell’iniziativa avviata dall’Unione del Quarnero (Unija Kvarnera), guidata da Marko Boras Mandić, attuale vicepresidente della Regione litoraneo-montana.
“L’Unione del Quarnero e il sottoscritto abbiamo avviato l’iniziativa nel 2017, che è stata appoggiata da tutti i partiti che operano nella nostra Regione – ha dichiarato Boras Mandić – e da numerosi cittadini, dai bikers, dai ristoratori e da tanti altri”. “Ora è giunto il momento – ha ribadito il leader dell’Unione del Quarnero – di far valere le nostre ragioni e chiedere che il pedaggio finalmente venga abolito”, ha sottolineato Boras Mandić, invitando tutti a firmare la petizione online (già sono state raccolte oltre 2mila firme, ndr), “nella speranza che il governo entro la fine di questo mandato, ossia durante l’anno, approvi questa iniziativa che va a contrastare un pedaggio anticostituzionale e discriminatorio”.

I prezzi per le singole categorie di veicoli. Foto Željko Jerneić

Il vicepresidente della Regione litoraneo-montana ha voluto ricordare che gli abitanti dell’isola di Veglia (Krk) sono esentati dal pagamento del pedaggio, però “il prezzo del pedaggio è sicuramente incluso in qualche maniera in ogni prodotto che arriva sull’isola, facendo così lievitare i costi della vita di tutti i residenti di Veglia”, ha concluso Marko Boras Mandić.

Facebook Commenti