Pesca in acque territoriali croate: arrestati due italiani

Una motovedetta della Polizia marittima croata. Foto Hrvoje Jelavic/PIXSELL

Due cittadini italiani, uno di 25 e l’altro di 35 anni d’età, sono stati arrestati dopo che il loro peschereccio è stato avvistato nelle acque della Dalmazia centrale da una motovedetta della Polizia marittima di Spalato. Stando alle forze dell’ordine il battello da pesca aveva calato le reti nelle acque territoriali croate. Nei loro confronti è stato sporta denuncia, per cui verranno tradotti al cospetto del giudice per le trasgressioni. Inoltre, a bordo del peschereccio sarebbero state rinvenute sei cassette contenenti circa 20 chilogrammi di pesce di vario tipo. Per tale ragione l’Ispettorato per le attività ittiche “provvederà a emettere nei confronti dei pescatori italiani una richiesta di risarcimento danni”.

Facebook Commenti