Pelagosa (Palagruža). Pesca di frodo: arrestati tre italiani

L'isola di Pelagosa (Palagruža)

La Polizia marittima ha arrestato e tradotto a Lissa (Vis) tre cittadini italiani perché sulla loro imbarcazione sono stati ritrovati dei sacchi contenenti ricci di mare. L’accusa è di pesca di frodo. La Polizia di Spalato ha rilevato che “nella tarda serata di giovedì al largo dell’isola di Pelagosa (Palagruža) si è attivato il sistema di vigilanza del confine marittimo. Il Centro nazionale per la raccolta dati ha allertato la stazione di Polizia marittima di Spalato, che ha provveduto a inviare una motovedetta dall’isola di Lissa verso Pelagosa. Grazie alle apparecchiature tecniche della motovedetta è stato appurato che sul natante sospetto si trovava una persona e altre due erano in immersione. Gli agenti che si sono accostati alla barca  ehanno accertato che si trattava di tre cittadini italiani intenti nella raccolta di ricci di mare, di cui ne avevano già tre sacchi pieni. L’imbarcazione e il suo equipaggio sono stati accompagnati al porto di Lissa, dove è stata avviata l’inchiesta.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.