Oms. Sei regioni croate ai primi sei posti per incidenza settimanale

L'ingresso dell'Ospedale di Varaždin. Foto Vjeran Zganec Rogulja/PIXSELL

Sei regioni croate occupano i primi sei posti della cartina dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) sull’incidenza settimanale di nuovi casi di coronavirus. Un record assoluto, a dimostrazione che la pandemia in Croazia è ormai totalmente fuori controllo. Al primo posto troviamo la Regione di Varaždin, nel nord-est del Paese, con 1.149 contagiati su 100.000 abitanti e un aumento del 12% negli ultimi 7 giorni. Con un solo caso in meno su 100mila abitanti c’è la vicina Contea di Međimurje, mentre sul gradino più basso del podio troviamo la Regione di Krapina e dello Zagorje, nella stessa zona della Croazia, con 833 nuovi casi su 100mila abitanti. Poi, a seguire, ci sono la Regione della Lika e di Segna, quella di Koprivnica e di Križevci e la Contea di Karlovac. Nella conferenza stampa di venerdì 4 dicembre, il direttore dell’Istituto nazionale per la salute pubblica, Krunoslav Capak, ha reso noto che l’incidenza su 14 giorni in Croazia è di 1.113 nuovi casi su 100.000 abitanti, e che la situazione peggiore si registra nella Regione di Varaždin, mentre l’Istria è l’area croata con i risultati migliori.

Facebook Commenti