Nubifragio Fiume. Il sindaco: «Calamità naturale? Difficile»

0
Nubifragio Fiume. Il sindaco: «Calamità naturale? Difficile»
Foto Facebook/Kanal Ri

“Difficilmente sarà proclamato lo stato di calamità naturale”. Così il sindaco di Fiume, Marko Filipović, il giorno dopo la bomba d’acqua che ha colpito il capoluogo quarnerino e che ha causato una vittima e ingenti danni. “Affinché si giunga a una simile decisione i danni devono superare il 20% del bilancio, che nel nostro caso dovrebbe essere di oltre 200 milioni di kune. Credo che l’importo non sarà così alto”, ha aggiunto il primo cittadino, il quale ha poi voluto esprime le condoglianze ai familiari dell’uomo morto mercoledì 28 sera, trasportato via dall’acqua e annegato sotto un’automobile in via Frane Rački, nel rione di Scoglietto.

Filipović ha ringraziato anche tutti i cittadini che hanno dato una mano, ma soprattutto alle squadre di pronto intervento. “Oggi l0acqua si è ritirata e quindi il sistema delle acque di scolo ha funzionato. Ma la bomba d’acqua di ieri pomeriggio e sera è stata incredibile e nessun sistema al mondo avrebbe potuto smaltirla”, ha concluso il sindaco.

Il sindaco Marko Filipović si rivolge ai giornalisti

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display