Ministero dell’Istruzione in lockdown. Divjak è negativa

Il ministro della Scienza e dell’Istruzione, Blaženka Divjak. Foto Davorin Visnjic/PIXSELL

Il Ministero dell’Istruzione finisce in lockdown. Tutti i funzionari del dicastero, infatti, sono stati costretti a mettersi in autoisolamento e a sottoporsi al tampone per la diagnosi del coronavirus, il ministro Blaženka Divjak compresa (nel pomeriggio è arrivato il risultato del suo tampone: è negativo). Il motivo? Il segretario di Stato presso il Ministero, Ivana Franić, è risultata positiva al Covid-19. Franić ha partecipato a un matrimonio a Zara, dove ha contratto la malattia, ma è venuta a saperlo soltanto dopo aver partecipato a diverse riunioni nella sede del dicastero. Da qui la decisione degli epidemiologici di sospendere praticamente l’attività del Ministero dell’Istruzione.
Tornando al matrimonio di Zara, ricorderemo che a sposarsi è stata la figlia del generale dell’esercito croato, Mladen Fuzul. Le nozze sono diventate un focolaio di coronavirus, con diversi invitati risultati successivamente positivi. E dire che allo sposalizio hanno partecipato circa 300 persone…

Facebook Commenti