Milanović: «Obbligo vaccinale e sospensione dal lavoro: terreno molto scivoloso»

Il Presidente Zoran Milanović durante la visita a Pisino. Foto: Srecko Niketic/PIXSELL

Zoran Milanović non è un No Vax, ma è sicuramente un No Mask. Il Presidente della Repubblica ha ribadito questo suo pensiero durante la visita di ieri, lunedì 13 settembre, a Pisino. “Se mi sono vaccinato, non vedo alcun motivo per quale dovrei indossare la mascherina”. Poi ha aggiunto: “Sinceramente, se mi sono vaccinato, per me non fa fa alcuna differenza se voi vi siete immunizzati o meno”. Ricorderemo che il Capo dello Stato si è vaccinato la scorsa primavera e ancora una volta ha ribadito di non vedere di buon grado l’eventuale obbligo vaccinale.
Parlando poi della possibilità che i lavoratori, soprattutto quelli nel sistema sanitario (dal 1.mo ottobre il governo ha deciso di introdurre il green pass per medici, inerire e paramedici) vengano sospesi o licenziati in caso di mancata vaccinazione, Milanović ha ribadito che “il premier parla ciò che è in armonia con la sua linea politica, ma io non vedo dove sia il suo interesse. Costringere i cittadini a vaccinarsi o minacciarli con la possibile perdita del posto di lavoro è un terreno molto scivoloso”.
Va ricordato che il Presidente della Repubblica  in più di una occasione ha chiesto che  le misure vengano abolite, affermato che le restrizioni “sono una tirannia” e di esentare i vaccinati dall’uso della mascherina.

Facebook Commenti