Milanović abbandona la cerimonia in ricordo dell’azione Lampo

Il Presidente della Repubblica Zoran Milanović abbandona la cerimonia a Okučani. Foto: Hina

Il Presidente della Repubblica Zoran Milanović avrebbe dovuto prendere parte questa mattina a Okučani alla cerimonia commemorativa in occasione del 25 anni dell’operazione militare Lampo (Bljesak) che vide le Forze armate croate liberare circa 500 chilometri quadrati della Slavonia occidentale. Abbiamo usato il condizionale in quanto il Capo dello Stato ha abbandonato la cerimonia dopo aver notato nel corteo dei partecipanti la scritta Za dom spremni (Per la Patria pronti). “Questa è una provocazione fatta apposta. Così si calpestano le vittime e il ricordo di quanto avvenuto tanti anni fa”, lo ha dichiarato Zoran Milanović che avrebbe dovuto, assieme al Presidente del Sabor Gordan Jandroković e al premier Andrej Plenković deporre corone di fiori in ricordo dei caduti nell’operazione Lampo, grazie alla quale fu ripristinato il controllo dell’autostrada Zagabria-Lipovac, una delle più importanti per il Paese. L’operazione durò in tutto 31 ore e vi parteciparono da parte croata 7 mila e 200 tra militari e poliziotti. Cinquantatrè persero la vita e 162 rimasero feriti. Per vendetta, nei giorni seguenti gli indipendentisti della Krajina di Knin lanciarono un attacco missilistico contro Zagabria, che provocò diversi morti e feriti, mentre Karlovac e Sisak furono sottoposte ad un duro cannoneggiamento.

Facebook Commenti