Milano. Precipita un aereo: 8 morti

Sono morte le otto persone a bordo dell’aereo ultraleggero che è precipitato a San Donato, alla periferia di Milano: il pilota, il copilota, cinque adulti e un bambino. L’aereo era decollato da Linate ed era diretto in Sardegna. L’aereo da turismo è precipitato su un parcheggio multipiano e ha preso fuoco nell’impatto con l’edificio colpito. La struttura a sua volta è stata avvolta dalle fiamme. Il parcheggio era in ristrutturazione e vuoto al momento dell’impatto. Alcune auto parcheggiate sono rimaste coinvolte nell’incendio nato dall’impatto.

Inizialmente era previsto che a bordo ci fossero solo il comandante, il trentenne romeno Dan Petrescu, la moglie e altre tre persone, ma poi se ne sarebbero aggiunte altre tre, il bambino e i suoi genitori. Sul posto è stato trovato un documento francese, ma pare che le generalità siano di una persona romena.
L’aerotaxi precipitato è decollato dalla pista di Linate alle 13.03 ed è caduto sei minuti dopo. Ha sorvolato Segrate e l’Idroscalo, seguendo la rotta corretta prevista dal piano di volo, ma poi, invece di proseguire verso Sud, ha virato forse perché il pilota ha perso il controllo o perché voleva rientrare in aeroporto. Secondo una testimonianza al vaglio degli investigatori, l’aereo aveva un motore in fiamme.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.