Metsola: «La Croazia in Schengen subito. Bloccarla sarebbe vergognoso»

0
Metsola: «La Croazia in Schengen subito. Bloccarla sarebbe vergognoso»

“La Croazia deve aderire allo Spazio Schengen quanto prima, già durante la presidenza francese. Qualsiasi blocco sarebbe una vergogna”. Non usa mezzi termini la presidente del Parlamento europeo, Roberta Metsola, in un’intervista all’agenzia di stampa croata Hina.

“Sono stanca di colloqui con i Paesi che hanno cercato di soddisfare i criteri per diversi anni e poi, una volta raggiunto questi obbiettivi, vedersi sbarrare la strada da decisioni politiche”, ha sottolineato Metsola, che nel gennaio scorso ha assunto l’incarico di numero uno dell’Europarlamento dopo la scomparsa di David Sassoli.

Anche se non lo dice, la 43.enne politica maltese ha inviato un chiaro messaggio alla  Slovenia, che a causa delle questioni confinarie, Golfo di Pirano in primis, non ancora risolte sta tentennando sull’approvazione dell’ingresso della Croazia nell’Area Schengen. Dopo la vittoria di Robert Golob e la sconfitta di Janez Janša alle recenti Parlamentari, si fanno sempre più insistenti le voci secondo cui Lubiana potrebbe bloccare l’adesione di Zagabria.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display