Menalo entra e segna. Il Rijeka ribalta l’Hajduk al Poljud (2-1)

Franko Andrijašević davanti alla porta spalatina

Correva il 60′ quando Simon Rožman ha deciso di effettuare la prima sostituzione della gara, mandando in campo Menalo al posto di uno spento Murić. Solo 9′ dopo il giocatore nato proprio a Spalato, ma di nazionalità bosniaca, ha realizzato il gol che ha permesso al Rijeka di ribaltare l’Hajduk e portare a casa tre punti preziosi e di grande prestigio. Una partita condizionata dalle avverse condizioni meteo, con pioggia e forte vento che ha messo in grosse difficoltà i giocatori delle due squadre. I padroni di casa hanno aperto meglio il match, passando in vantaggio con un rigore di Caktaš assegnato dall’arbitro dopo aver consultato la Var: Galović ha giocato con la mano in area di rigore. Il pari dei fiumani è arrivato al 40′ con uno splendido gol di Lončar, uno degli uomini più in forma della compagine quarnerina. Poi al 69′ Andrijašević, anche lui spalatino di nascita, ha servito il suo concittadino Menalo per il gol della grande vittoria in terra dalmata. Grazie a questo successo il Rijeka ha scavalcato proprio l’Hajduk al quarto posto.

HAJDUK – RIJEKA 1-2 
MARCATORI: 1-0 Caktaš al 9′ (R), 1-1 Lončar al 40, 1-2 Menalo  al 69′.
HAJDUK: Posavec – Jakoliš (dal 46′ Todorović), Simić, Dimitrov, Dolček – Jradi, Jurić – Jairo (dall’82’ Atanasov), Caktaš, Gyurcso (dal 46. Nejasmić) – Umut. All. Boro Primorac.
RIJEKA: Nevistić – Capan, Galović, Smolčić – Tomečak, Halilović, Lončar, Štefulj – Murić (dal 60′ Menalo), Kulenović (dall’82’ Escoval), Andrijašević. All Simon Rožman
ARBITRO: Batinić di Osijek.
NOTE: si è giocato al Poljud a spalti vuoti. Ammoniti: Simić, Caktaš, Dolček, Nevistić.

Menalo festeggiato dai compagni dopo il gol vittoria

Classifiche fornite da SofaScore LiveScore

Facebook Commenti