Maltempo. Istria colpita duramente (video)

L'albero caduto in un parco nel centro di Fiume. Foto Goran Kovacic/PIXSELL

Il maltempo questa volta ha proprio preso di mira l’Istria. Il fine settimana e le prime ore di lunedì, infatti, sono state all’insegna di forti piogge, fulmini (oltre 15mila in un solo giorno) e allagamenti. La situazione peggiore si è verificata nelle aree di Parenzo e Rovigno, dove la grandine ha causato gravi danni all’agricoltura. Come precisa il sito di meteorologia Istramet, dalla mezzanotte sono caduti a Rovigno nuovi 68 mm di pioggia per metro quadrato, portando a 107 mm le precipitazioni complessive negli ultimi due giorni, ossia più della media mensile. Anche Parenzo, Mompaderno e Villa di Rovigno sono state investite da piogge a carattere temporalesco.

Video: Duško Marušić/PIXSELL

Trombe d’aria
Una delle caratteristiche dell’ultima ondata di maltempo è stata anche la formazione di numerose trombe d’aria, che hanno lambito la costa occidentale dell’Istria. Però, un tornado si è abbattuto sul campeggio Mon Perin a Valle, dove i danni sono notevoli.
“I Vigili del fuoco istriani, soltanto nel corso della serata di domenica e nella mattinata di lunedì hanno dovuto intervenire una quarantina di volte, soprattutto a Rovigno, dove i pompieri, i servizi comunali e le squadre d’intervento dell’Ente elettroenergetico (Hep) sono uscite per liberare le strade dagli alberi caduti, per ripristinare la corrente elettrica e per pompare l’acqua dagli scantinati allagati, ha dichiarato il capo dei Vigili del fuoco, Dino Kozlevac. Nel campeggio Polaris di Rovigno, i pompieri hanno salvato un turista che era rimasto intrappolato dall’acqua nel suo camper.
Fiume, albero caduto in parco
Anche a Fiume il maltempo si è fatto sentire. Non ci sono stati tanti problemi come in Istria, però un grande albero è caduto nel parco dr. Vinko Frančišković, in via Cambieri, a pochi passi dall’ingresso nell’ospedale. Fortunatamente la caduta si è verificata di notte.

Video: Goran Kovačić/PIXSELL

Facebook Commenti