Confini. Lunghe code all’ingresso in Croazia

Il valico di confine di Bregana

Prime avvisaglie di una stagione turistica promettente? Nelle ultime ore si sono formate lunghissime code sulle strade che dall’Austria, attraverso la Slovenia, portano in Croazia, con veri e propri intoppi ai confini. Così ai valichi sloveno-croati di Bregana e Macelj (a nord di Zagabria), lunghissime attese all’ingresso in Croazia. Il motivo? Le festività nazionali in Germania, Austria e Svizzera, che hanno portato moltissimi croati, ma anche bosniaci, a rientrare a casa. Non mancano nemmeno i primi turisti. Oltre alle ferie, un altro motivo delle code ai confini è dovuto ai severi controlli epidemiologici.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.