L’invito della Polizia: «Restate a casa»

Controlli più intensi nel fine settimana: rispettate le misure per la propria e altrui sicurezza

0
L’invito della Polizia: «Restate a casa»

I dati, confortanti, relativi alla riduzione dei contagi da coronavirus e all’aumento del numero delle persone risanate in Regione, hanno riportato un po’ di ottimismo in questo periodo caratterizzato dall’ansia, dallo stress e dall’incertezza per il futuro. Ciò non toglie però che è ancora sempre strettamente necessario e doveroso attenersi alle misure restrittive introdotte dai Comandi nazionale e regionale della Protezione civile per far fronte a questa pandemia, senza precedenti ai giorni nostri. Tra coloro che si trovano in prima linea per fronteggiare il Covid-19 sono le forze dell’ordine, che non intendono abbassare la guardia e continua con le regolari attività finalizzate a limitare l’espansione dell’epidemia.
“Ci attende un altro fine settimana primaverile, all’insegna del bel tempo e ovviamente invitante per trascorrere le giornate in compagnia e in natura – dicono dalla Questura istriana –. Stando alle temporanee circostanze d’emergenza comunque, viene consigliato ai cittadini di rimanere a casa, sia per tutelare la propria sicurezza che quella delle altre persone.”
La Polizia quindi ribadisce che anche in questo weekend sarà molto attiva e darà particolare peso al rispetto delle misure preventive introdotte dal Comando della Protezione civile.
Nel concreto, saranno controllati i parchi gioco, le passeggiate, le spiagge e altri luoghi di ritrovo preferiti dai cittadini. Inoltre, si effettueranno accertamenti nei confronti delle persone che sono in isolamento e che hanno l’obbligo di rimanere a casa e nei confronti di quanti lasciano la residenza senza il dovuto lasciapassare.
A chi non potrà rinunciare di andare all’aperto, viene consigliato di mantenere la cosiddetta distanza sociale e di preferire zone in natura poco frequentate.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display