L’ex ministro spende in regali di lusso e poi chiede il rimborso

Marko Pavić lascia l'incarico di ministro dello Sviluppo regionale e dei Fondi Ue

Marko Pavić, l’ormai ex ministro dello Sviluppo regionale e dei fondi Ue (da oggi è deputato al Parlamento) ha speso personalmente sulla carta di credito 7.071 kune, chiedendo al Ministero di rimborsarlo. Oggetto della spesa profumi firmati, penne di lusso e vini pregiati. Nell’ultima settimana del suo mandato, l’ex responsabile del dicastero si è dato allo shopping più sfrenato, acquistando due profumi e un deodorante del marchio Hugo Boss per 1.213 kune (circa 180 euro). Quindi, ha acquistato 36 bottiglie di vino pregiato del valore di 2.542 kune (330 euro circa): sei bottiglie di Dingač al prezzo di 114,98 kune per bottiglia (15 euro circa), 12 bottiglie di Postup al prezzo di 77,98 kune (poco più di 10 euro) e 18 bottiglie di Traminer al prezzo di 59,99 kune per bottiglia (8 euro). Poi ha  acquistato una penna a sfera del marchio Hugo Boss per 440 kune (60 euro circa) e alcune ricariche. Pavić ha cercato di giustificarsi dicendo che si trattava di regali per ospiti dell’Ue in visita in Croazia con i quali ha collaborato. “Volevo dare un tocco personale a una pratica normale con cui si esprimere gratitudine ai colleghi”. Ma non ha precisato di che ospiti si trattasse. Pavić non è stato confermato dal premier Plenković nella nuova squadra di governo.

Facebook Commenti