Lesina. Morsa da una vipera, la salvano i medici di Spalato

Un'esemplare di vipera. Foto: Zeljko Mrsic/PIXSELL

Una donna 66.enne di Lesina (Hvar), nel corso della raccolta delle olive, è stata morsa da un’esemplare di vipera dal corno (Vipera ammodytes), facilmente riconoscibile per la presenza di un piccolo corno sulla punta del muso. Mediamente misura 85 cm anche se può raggiungere una lunghezza complessiva di un metro. La lunghezza di questi serpenti dipende anche dalla zona geografica in cui crescono. Una vipera dal corno che vive nel Nord Europa è di solito più grande di una che vive più al sud. La serpe, nel caso di Lesina, era nascosta su un ramo di un olivo: la donna non accorgendosene, è stata morsa all’anulare della mano destra. Se può, preferisce evitare l’incontro con gli uomini. Non morde se non viene palesemente provocata, forse l’agitare dei rami per far cadere le olive l’avrà infastidita. Il veleno di queste vipere è probabilmente il più pericoloso presente in Europa. Il veleno della Vipera ammodytes è capace di danneggiare sia il sistema nervoso che i globuli rossi, alterando la coagulazione del sangue. Con un morso queste vipere iniettano una quantità di veleno che oscilla tra i 5 ed i 40 mg, ma viene usato anche per la preparazione dell’antidoto di altre vipere europee.
Chi era impegnato nella raccolta assieme a lei, ha provveduto subito a chiamare il pronto soccorso di Gelsa (Jelsa), trasportata d’urgenza all’elisoccorso di Lesina, da lì è stata ricoverata al reparto di infettivologia del Centro clinico-ospedaliero di Spalato.
Visto lo stato di salute le è stato inoculato il siero antivipera e la terapia del caso. Pur essendo considerata poco aggressiva, il veleno della vipera del corno è il più pericoloso tra le vipere presenti nel bacino mediterraneo. Nella zona in cui è stata morsa la donna presenta una bolla piena di sangue, secondo gli esperti del tutto normale dopo il morso di un serpente velenoso. I medici non si stupiscono del fatto che la vipera si trovava sul ramo di un ulivo a caccia di calore oppure di prede come piccoli uccelli o insetti.
Durante l’anno in Dalmazia si sono verificati cinque episodi di morsi di vipera, il minor numero negli ultimi 30 anni. Tramite un account Facebook gli abitanti di Lesina si aggiornano sulla presenza di vipere sull’isola e in effetti stando alle segnalazioni ce ne sono, eccome…

Facebook Commenti