Lega FVG: «Roma invii al confine nuove forze di Polizia»

Foto Goran Zikovic

“L’Esecutivo nazionale dovrà quanto prima attuare tutte le misure possibili per impedire l’ingresso irregolare di cittadini stranieri in Italia, se necessario anche contemplando la sospensione del libero attraversamento delle frontiere interne per il confine nord-orientale”. A chiederlo è il consigliere regionale della Lega Giuseppe Ghersinich, primo firmatario della mozione “Sospensione del codice frontiere Schengen per il confine nord-orientale”.
“I cittadini e gli operatori delle Forze dell’ordine – afferma Ghersinich – sono esasperati dal continuo ingresso di clandestini che attraversano illegalmente il confine fra Slovenia e Italia, infatti, è oramai all’ordine del giorno il continuo arrivo di svariati immigrati extracomunitari a Trieste senza che ne abbiano il diritto. “Stiamo parlando di una situazione che influisce pesantemente sulla sicurezza della città di Trieste e del Friuli Venezia Giulia, pertanto ritengo occorra seguire l’esempio dell’Austria, che ha sospeso Schengen e ripreso i controlli alle frontiere interne con Slovenia e Ungheria. È necessario fare pressione sul governo affinché risponda a questa emergenza con solerzia. Quando torneranno i controlli alle frontiere interne anche fra Italia e Slovenia – conclude Ghersinich –, lo Stato dovrà finalmente inviare nuovi contingenti di Forze dell’ordine per pattugliare e controllare il confine”.

Facebook Commenti