Le foto di Capak che hanno infiammato i social

Krunoslav Capak seduto sulla scatola con le prime dosi di vaccino. Foto: Hzjz

Le foto ritraenti il direttore dell’Istituto nazionale per la salute pubblica (Hzjz), Krunoslav Capak seduto su una scatola contenente le prime dosi di vaccino, arrivate stamani in Croazia, hanno  scatenato una scia di polemiche sulle reti sociali dopo essere state pubblicate su numerosi portali web. “Nei rimanenti 26 Paesi Ue gli epidemiologi non si siedono sugli scatoloni contenenti il vaccino”, ha fatto notare l’ex premier Jadranka Kosor. Un dipendente dell’Hzjz ha scritto invece che Capak sembra uno studente al quale la mamma per Natale ha inviato la scatola con dolci e salsicce. Critiche nei confronti di Capak sono pervenute pure dalla parlamentare Dalija Orešković. “È un modo inappropriato di comunicare con l’opinione pubblica e deve essere condannato“, ha twittato la deputata. Altri fruitori di Twitter hanno scritto “Ho visto la foto e da operatore sanitario posso dire di essere disgustato. In quella scatola non ci sono bottiglie di birra o altro e non ci si siede sopra. VERGOGNA VERGOGNA!!! Siamo gli ultimi in tutto!”
Le foto di Capak seduto su uno scatolone contenente le dosi del siero Pfizer/BioNTech sono state fatte sparire dalle pagine web dell’Istituto nazionale per la salute pubblica. La vice di Capak, Marija Bubaš ai microfoni dell’emittente tv RTL ha precisato che il direttore dell’Hzjz era seduto su una scatola vuota. “Nessuno sarebbe talmente irresponsabile da sedersi su una scatola nel quale si trova il vaccino, la cosa più importante in questo momento nel Paese”, ha dichiarato Bubaš.
In serata si è fatto sentire il protagonista della foto, Krunoslav Capak il quale ha tenuto a sottolineare come la scatola fosse vuota in quanto poco prima le dosi di vaccino erano state immagazzinate. “Con il dito ho voluto mostrare l’etichetta che c’era sulla scatola volendo dire “Ecco, finalmente è arrivato. È qui!”, ha affermato Capak.

Facebook Commenti