Lasciapassare falsi: si rischia fino a 5 anni

Foto Emica Elvedji/PIXSELL

In tempi di emergenza come quello che stiamo vivendo in questo momento, ci sono sempre i cosiddetti furbetti che non intendono attenersi alle regole. Così il ministro dell’Interno, Davor Božinović, ha reso noto che sono state finora scoperte 781 persone che non si sono attenute all’obbligo di autoisolamento.
Ma un altro problema è rappresentato dai lasciapassare per gli spostamenti da un comune all’altro. “La polizia mi ha informato che sono stati riscontrati diversi tentativi di manipolare il lasciapassare – ha detto il capo della Protezione civile nazionale –. Si tratta di un reato, ossia di falsificazione di documenti. Tutti coloro che si dovessero macchiare di questo reato, rischiano da 6 mesi a 5 anni di carcere. E in questo periodo di emergenza bisogna sapere che non saranno comminate le pene più leggere”.
Attenzione ai falsi volontari della Croce rossa
Anche i vertici della Croce rossa nazionale hanno avvertito i cittadini a prestare molta attenzione. “Non aprite le porte a persone che vi chiedono del denaro per l’emergenza. I nostri volontari non chiedono mai denaro – ha dichiarato il direttore della Croce rossa croata, Robert Markt –. Invito tutti i cittadini alla cui porta dovessero bussare persone che si fingono volontari, di chiamare immediatamente la polizia”.

Facebook Commenti