La task force dice stop ai party notturni: «Saremo severi»

In varie città della Croazia la vita notturna si sposta nei seminterrati e nelle cantine, dove vengono organizzati party di vario genere dopo la mezzanotte, quando scatta l’obbligo di chiusura dei locali a causa della pandemia. Si tratta di un segreto di Pulcinella, che ora però è stato documentato anche da vari giornali e siti croati. Ma ora la task force nazionale per la lotta al Covid ha deciso di porre fine a questi assembramenti. Lo ha annunciato il ministro dell’Interno, nonché responsabile dell’Unità di crisi della Protezione civile nazionale, Davor Božinović: “Abbiamo messo in moto Polizia, Protezione civile e Ispettorato statale, ma invito anche i cittadini a segnalare queste feste clandestine”. Il ministro ha reso noto che ad oggi sono state comminate multe per un valore di 600mila kune (80mila euro circa) ai proprietari di esercizi di ristoro che non si sono attenuti alle misure antiepidemiche. “Saremo molto severi“, ha chiosato Božinović.

Facebook Commenti