La Slovenia il 15 giugno apre ad altri 14 Paesi

Il confine croato-sloveno di Rupa, alle spalle di Fiume

Da lunedì 15 giugno i cittadini di altri 14 Paesi potranno entrare in Slovenia senza dover essere messi in quarantena. Finora questa possibilità era in vigore solo per austriaci, ungheresi e croati. Questa la lista dei 14 Stati considerati ora sicuri: Germania, Grecia, Svizzera, Bulgaria, Cipro, Repubblica Ceca, Estonia, Finlandia, Islanda, Lettonia, Lituania, Lichtenstein, Norvegia e Slovacchia. L’Italia ancora non c’è. “Tutti coloro che arrivano in Slovenia dalla Macedonia del Nord, compresi i cittadini sloveni, dovranno essere messi in quarantena per 14 giorni”, ha detto il ministro degli Interni, Aleš Hojs, il quale non ha escluso la possibilità che si proceda nuovamente alla chiusura dei confini con la Croazia qualora la situazione epidemiologica dovesse peggiorare. Ora, a detta di Hojs, il quadro epidemiologico in entrambi i Paesi è molto simile. E proprio per quanto riguarda la Croazia, oggi per il quarto giorno consecutivo nella casella dei nuovi casi di coronavirus svetta lo zero.

Facebook Commenti