La protesta del personale sanitario No vax. Beroš: «Nessun obbligo vaccinale»

Foto: Patrik Macek/PIXSELL

Una parte del personale sanitario ha deciso di scendere in piazza contro la decisione del governo d’introdurre il green pass obbligatorio nel sistema sanitario e dell’assistenza sociale a partire dal 1.mo ottobre. Le infermiere, i medici e i paramedici No vax – poche centinaia di persone – si sono dati appuntamento nel parco Zrinjevac, nel centro di Zagabria, dove hanno protestato in modo pacifico, urlando slogan contro la vaccinazione e contro l’utilizzo delle mascherine, ma anche contro il mancato pagamento degli straordinari
La protesta è stata commentata anche dal ministro della Salute, Vili Beroš: “Ogni manifestazione pacifica è legittima. Non esiste, però, spazio per le manipolazioni di alcun genere quando si parla delle misure che saranno introdotte nel sistema sanitario”. Beroš, comunque, ha confermato che “nessuno in questo Paese sarà costretto a vaccinarsi”.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.