La «Natale De Grazia» approda a Fiume

Una delle più moderne unità della Guardia Costiera Italiana è approdata questa sera (mercoledì, 14 luglio) nel porto di Fiume nell’ambito dell’iniziativa di “Naval Diplomacy” ed in relazione all’assunzione della Presidenza dell’ECGFF (European Coast Guard Functions Forum) da parte delle autorità croate a partire dal 1° luglio 2021. Eccellenza della cantieristica italiana e vanto delle capacità marinaresche italiane, la CP 420 è stata varata nel dicembre scorso a Messina e porta il nome del defunto comandante Natale De Grazia. Si tratta della prima motovedetta di una nuova classe chiamata Angeli del Mare, dedicata a chi ha perso la vita in servizio con generosità e sacrificio. Si tratta di navi pensate e progettate per assolvere il compito più importante che la storia e la legge affidano alla Guardia Costiera Italiana: la ricerca e il salvataggio in mare, una missione, che la CP 420 può svolgere anche in condizioni metereologiche critiche. Ad accogliere la Natale De Grazia nel porto di Fiume c’era anche il Console generale d’Italia a Fiume, Davide Bradanini. Nei prossimi giorni l’unità italiana sarà visitata dai rappresentanti delle istituzioni croate, tra i quali il vicepresidente del Sabor e deputato della CNI al Parlamento di Zagabria, Furio Radin e i rappresentanti dell’autogoverno locale e regionale. A bordo della nave dovrebbero salire pure l’Ambasciatore d’Italia a Zagabria, Pierfrancesco Sacco, nonché una delegazione della Comunità degli Italiani del capoluogo quarnerino.

Facebook Commenti