La CI Dante Moslavina in visita a Longarone

I soci del sodalizio hanno posto l’accento sulla storia con gli esponenti locali

Foto di gruppo con il sindaco di Longarone, Roberto Padrin

I soci della Comunità degli Italiani Dante Moslavina si sono recati in gita nel Veneto facendo tappa in particolare a Longarone. La presidente del sodalizio, Marieta Di Gallo, ha rilevato che la prima tappa della comitiva è stata Conegliano, in provincia di Treviso, dove i soci della CI hanno visitato la parte storica, il castello e la piazza Cima, assaggiando il famoso gelato artigianale italiano. Di seguito sono partiti per Longarone, in provincia di Belluno, destinazione principale del viaggio. Durante la cena con gli esponenti degli enti morali, con il sindaco di Longarone Roberto Padrin, con il presidente onorario ABM Gioachino Bratti e con gli amici, è stata messa in evidenza, ancora una volta, l’importanza del viaggio. In questo contesto è stato posto l’accento sulla storia, sul passato ed è stato ricordato il disastro del Vajont. Successivamente la comitiva della Danta Moslavina ha partecipato ai “Percorsi della Memoria”, nei luoghi della memoria del disastro, ed è stata poi sulle Dolomiti, dove ha trascorso una piacevole giornata, ammirando la bellezza delle montagne. La presidente del sodalizio, Marieta Di Gallo, ha sottolineato che i soci che hanno partecipato al viaggio sono onorati di aver rappresentato la Comunità degli Italiani Dante Moslavina, nonché la Famiglia Bellunese di Kutina nel corso di giornate importanti per la comunità tutta di Longarone. Inoltre Marieta Di Gallo ha evidenziato la gioia dei tesserati della CI per aver potuto vivere un’esperienza indimenticabile.

Facebook Commenti