Jadrolinija, 75 anni e piani ambiziosi

0
Jadrolinija, 75 anni e piani ambiziosi
Il traghetto Bol della Jadrolinija. Foto Željko Jerneić

Dall’unione di una serie di piccoli trasportatori marittimi, il 20 gennaio del 1947 è nata la Jadranska linijska plovidba. All’epica la compagnia armatoriale fiumana contava 41 navi nella sua flotta. nei successivi 75 anni l’odierna Jadrolinija si è servita di 184 unità di trasporto navale. La società seguiva l’andamento dei tempi, adattandosi a ogni necessità, rispondendo alle sfide e, grazie all’esperienza e alla lunga tradizione, combinate con continui investimenti, da oltre tre quarti di secolo è uno dei leader nel ramo del trasporto passeggeri nell’Adriatico.
La Direzione conferma che intende proseguire così anche nel 2022, con investimenti nello sviluppo della flotta, con la digitalizzazione della gestione, con lo sviluppo dei servizi e stipulando contratti con partner strategici.
Attualmente la Jadrolinija dispone di una flotta di 54 navi, delle quali 10 sono catamarani, 4 navi classiche, 3 traghetti per le linee internazionali e 37 per la navigazione locale. La flotta naviga su 37 rotte locali e due internazionali (collegano la costa croata a quella italiana dell’Adriatico) e la maggior parte è in funzione per tutto l’anno. Le linee più frequentate durante la stagione turistica sono in funzione 24 ore al giorno, con in totale circa 600 partenze quotidiane.
La Jadrolinija ha saputo reagire prontamente anche alla pandemia, adattandosi e adottando le misure epidemiologiche, continuando così a collegare la terraferma con le isole. Nel 2020 è iniziata la ripresa ed è stato realizzato l’85 per cento del traffico dell’anno record 2019, il che significa che c’è stato un miglioramento del 40 per cento rispetto al 2020. La sicurezza dell’equipaggio e dei passeggeri rimane la priorità della Jadrolinija, come conferma anche l’attestato nazionale “Stay Safe in Croatia” ottenuto l’anno scorso.

Tecnologie verdi

Negli ultimi 5 anni la flotta si è arricchita di 4 nuovi traghetti: Faros, Ulgjan, Lošinj e Otok Pašman, nonché dell’ultimo modello di catamarano, Jelena. In questo momento la Jadrolinija sta approntando una serie di progetti inerenti a nuovi tipi di navi, i quali includono le tecnologie verdi. In tal senso è stato sottoscritto un contratto di collaborazione con la Lürssen Design Center Kvarner, per poter sfruttare al meglio le tecnologie verdi e quelle ibride nella flotta dell’armatore fiumano.
Negli ultimi anni l’azienda ha investito nella digitalizzazione e nella modernizzazione, ha sviluppato un dialogo con i viaggiatori introducendo il booking per le linee di traghetto e ideando l’app mJadrolinija. Ultimamente sta approntando anche una nuova e più moderna pagina Internet.
Il presidente della Jadrolinija, David Sopta ha affermato che la compagnia ha fatto rotta per il futuro con ottimismo e decisione. “Tendiamo all’eccellenza in tutti i settori – nel rinnovamento della flotta con imbarcazioni più moderne, negli investimenti nell’energia verde, nella gestione più efficace attraverso la digitalizzazione, tenendo sempre a mente la volontà di innalzare il livello di soddisfazione dei passeggeri attraverso il miglioramento della qualità dei servizi”.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display