Italia. Guarita la turista cinese a Roma

Alcune persone davanti a un negozio di Codogno. Foto IPA/ABACA /PIXSELL

Ieri, per la prima volta, sono risultati negativi i test per la ricerca del nuovo coronavirus sui coniugi cinesi ricoverati allo Spallanzani di Roma. Lo comunica il bollettino medico dell’Ospedale spiegando che viene sciolta oggi, a 29 giorni dal ricovero, la prognosi della coppia cinese, casi confermati di Covid-19. La coppia cinese è attualmente ricoverata in degenza ordinaria. La donna è stata trasferita oggi dalla rianimazione in reparto in condizione cliniche in chiaro miglioramento, vigile e orientata. Il marito, tuttora ricoverato in regime ordinario, prosegue con successo la riabilitazione.
Primi contagi tra i minori
Il presidente della Lombardia, Attilio Fontana, ha confermato il contagio di una bambina di 4 anni di Castiglione d’Adda, comune che si trova nella zona rossa. L’assessore al Welfare Giulio Gallera ha poi aggiunto che sono sei  in tutto i minorenni risultati positivi al coronavirus nella regione, due in ospedale (al San Matteo di Pavia e all’ospedale di Seriate in provincia di Bergamo).
Prima vitima in Emilia Romagna
Le vittime del coronavirus sono arrivate a 12. Nelle ultime ore c’è stato un decesso in Emilia Romagna, il primo nella Regione visto che per adesso i casi di morte erano stati registrati solo in Lombardia e Veneto. Si tratta di un uomo di 69 anni con patologie respiratorie pregresse che è stato contagiato nel focolaio di Lodi. In tutto sono 374 i casi di contagio in Italia, 52 casi in più rispetto a ieri, 24 febbraio.

Facebook Commenti