Italia e Croazia unite dall’innovazione

0
Italia e Croazia unite dall’innovazione
I partecipanti alla tappa zagabrese del WMF. Foto: TEA KNEŽEVIĆ

Le startup croate Makabi Agritech, Helm Order Monitor e Gamechuck e le statrup italiane True Tissue on Platform, BIORISTOR e re.corder si sono aggiudicate il “We Make Future Zagreb International Roadshowa”, svoltosi ieri negli spazi dello ZICER – Zagabria Innovation Center. Hanno ottenuto così la qualificazione al WMF2022 che si terrà dal 16 al 18 giugno a Rimini nel centro Expo dove avranno la possibilità di presentare le loro idee e progetti innovativi a una giuria composta da investitori, partner commerciali, rappresentanti d’incubatori e fondi a capitale di rischio di tutto il mondo. La startup Spiritus ha ottenuto un premio speciale offerto dagli sponsor dell’evento. La prima edizione croata del WMF International Roadshow è stata organizzata dalla Camera di Commercio Italo-Croata (CCIC/HTGK), con la collaborazione dell’Agenzia ICE-ITA.

Martina Ciglević, aiutante del consigliere per l’economia del Capo dello Stato – intervenuta allo ZICER nelle vesti d’emissaria del Presidente Zoran Milanović – ha sottolineato che la Croazia e l’Italia “oltre a essere due Paesi vicini e amici condividono i medesimi valori, mantengono ottime relazioni e tradizionalmente forti rapporti economici. Questi sono importanti nell’ottica dell’ulteriore rafforzamento dei nostri rapporti, innanzitutto nella sfera degli investimenti, del commercio e del turismo, settori dai quali in Croazia dipendono numerosi posti di lavoro”. L’Ambasciatore d’Italia a Zagabria, Pierfrancesco Sacco, ha rilevato che questo tipo di manifestazioni contribuisce a rafforzare gli ottimi rapporti tra i due Paesi. Ha sottolineato che l’Italia è aperta alla collaborazione in tutti i campi dell’innovazione sociale e tecnologica e di essere lieto di aver potuto ammirare le soluzioni innovative presentate alla giuria dalle startup.

L’Ambasciatore Pierfrancesco Sacco.
Foto: TEA KNEŽEVIĆ

“We Make Future” è una rete globale d’eventi internazionali promossi al fine di stimolare la condivisione d’idee e di conoscenze nei settori dell’innovazione, dell’imprenditorialità, delle startup e delle tecnologie digitali. L’obiettivo è raccogliere le migliori startup da tutto il mondo, presentarle e consentire loro di partecipare al “We Make Future Festival” di Rimini. Zagabria è la seconda tappa di un viaggio che coprirà 12 Paesi su 5 continenti con lo scopo di rafforzare la cooperazione globale e la condivisione di idee nel settore digitale, sociale e imprenditoriale. Dopo il primo giro di selezioni, WMF, CCIC/HTGK e ICE-ITA hanno selezionato 10 start-up croate e 10 start-up italiane che si sono sfidate davanti al pubblico e ai membri della giuria al centro ZICER con l’obiettivo di qualificarsi all’evento finale.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.

No posts to display