Istria: meno isolamenti che contagi. Kozlevac: «Omertà sui contatti»

Dino Kozlevac, capo della task force della Regione istriana. Foto: Srecko Niketic/PIXSELL

Il numero delle persone in isolamento è inferiore a quello dei contagiati. Com’è possibile? “La risposta è semplice: le persone che hanno contratto il Covid non vogliono dire con chi sono venuti a contatto”. Questa la risposta di Dino Kozleac, capo dell’Unità di crisi della Protezione civile istriana. “Si tratta di un comportamento pericoloso, perché in questo modo lasciamo che il virus circoli più facilmente”. Kozlevac ha aggiunto che bisognerebbe invertire questa tendenza poiché il Covid è sempre più forte e i sintomi dei malati sempre più gravi”. Il capo della task force regionale ha concluso precisando che in Istria non esiste un focolaio specifico, e che “tutta la penisola è colpita allo stesso modo dalla quarta ondata della pandemia”.

S'informano i gentili lettori che tenuto conto delle disposizioni dell'articolo 94 della Legge sui media elettronici approvata dal Sabor croato (G.U./N.N. 111/21) viene temporaneamente sospesa la possibilità di commentare gli articoli pubblicati sul portale e sui profili sociali La Voce.hr.