Istria. Maturandi austriaci: stupri commessi da security al seguito

Il villaggio turistico Lanterna di Torre-Abrega, vicino a Parenzo

Clamoroso colpo do scena nella vicenda che in Istria ha avuto come protagonisti due ragazze facenti parte di una comitiva di maturandi austriaci che sarebbero state stuprate. Dopo la tempesta sollevata sui media austriaci riguardo alle informazioni sugli abusi sessuali verificatisi nel villaggio turistico Lanterna di Toore-Abrega, vicino a Parenz, presumibilmente commessi dalla security croata, ora arriva la conferma che i vigilantes croati non c’entrano nulla.
Dalla società austriaca che ha organizzato il viaggio sono arrivate informazioni ufficiali secondo cui sono state sporte denunce contro le guardie giurate austriache, che accompagnavano i giovani connazionali. “Deploriamo gli eventi, abbiamo sporto denuncia contro le guardie di sicurezza austriache, nostri dipendenti, sospettati dell’incidente. Ci rammarichiamo per gli eventi negativi che si sono verificati durante il grande viaggio di fine anno scolastico in Croazia”, ​​ha affermato il proprietario di X-Jam,  Alexander Knechtsberger.

Facebook Commenti