Istria. Leggero aumento del tasso di positività: 2,6%

L’entrata dell’Ospedale di Marina a Veruda dove si trova il Reparto malattie infettive

Dopo diversi giorni in cui il tasso di positività non ha superato l’1%, oggi venerdì 19 febbraio in Istria si è verificato un aumento. Nelle ultime 24 ore, infatti, sono stati effettuati 226 tamponi, di cui 6 sono risultati positivi, ossia il 2,6%. In cinque casi si tratta di persone che già si trovavano in isolamento domiciliare, mentre per un caso si cerca di risalire alla fonte del contagio. Nello stesso periodo sono guarite 5 persone e oggi i casi attivi di coronavirus nella penisola sono 32, mentre 562 persone sono costrette in isolamento. Nel reparto per le malattie infettive dell’ospedale di Pola sono ricoverate 12 persone, numero identico al giorno precedente. Un paziente istriano è stato trasferito nell’unità di terapia intensiva del Centro clinico ospedaliero (Cco) di Fiume. Ricorderemo che da giovedì, considerata la situazione stabile nella Regione litoraneo-montana e in quella istriana, il Ministero della Sanità ha deciso che il Cco di Fiume torna a essere il Centro primario per la respirazione assistita per i malati Covid istriani. 

Facebook Commenti