Istria. Avventori di bar e ristoranti: niente obbligo di mascherina

Foto Srecko Niketic/PIXSELL

Considerato il lungo periodo di stabilità del quadro epidemiologico istriano, del basso numero di contagi (oggi ne sono stati registrati 7) con casi che si riferiscono soprattutto a infezioni importate, contratte fuori dal territorio peninsulare e tenuto conto che i cittadini hanno mantenuto l’osservanza delle misure anti coronavirus predisposte dalla Protezione civile, è stato deciso che gli avventori dei bar e dei servizi di ristoro in Istria non sottostanno all’obbligo di indossare la mascherina nei locali. Resta in auge l’obbligo d’uso del dispositivo di sicurezza nel caso del personale impiegato.
Comunque oggi è stata preannunciata una nuova disposizione di contenimento dell’epidemia: tutti i promotori di raduni ed eventi sociali avranno l’obbligo di richiedere l’autorizzazione almeno cinque giorni prima dell’appuntamento pianificato. Le richieste andranno inoltrate mediante posta elettronica del Centro regionale 122 – [email protected] o dell’Unità regionale della Protezione civile [email protected]

Facebook Commenti